La storia dietro

Il Grande Parco del Sud

Il Great Southern Hotel Group era di proprietà di CIE e più tardi fu rilevato da Aer Rianta. A un certo punto il gruppo alberghiero comprendeva più di 15 hotel con un tratto comune a tutti gli hotel, un'enfasi sul fascino del vecchio mondo, l'eleganza, il lusso e il comfort, che comprendeva lobby spaziose con oggetti d'antiquariato e arte. Le camere da letto in questi hotel erano anche un po' più lussuose della maggior parte degli hotel dell'epoca.

Risorgere dalla carestia

L'ascesa del turismo e della ferrovia

Le origini dell'ascesa dei Great Southern Hotels e Parknasilla risalgono alla metà del XIX secolo. Nonostante le devastazioni della carestia, l'Irlanda era vista come una destinazione turistica esotica e questo era particolarmente vero dopo il viaggio della regina Vittoria in Irlanda e Kerry nel 1861, che vide un'esplosione del turismo d'oltremare. Le linee ferroviarie furono sviluppate nella metà degli anni 1850 da Dubin alle città remote di Killarney, Dingle, Galway e Sligo e più tardi nuove linee furono sviluppate da Killarney per esempio a Kenmare.

L'acquisizione

Grande proprietà meridionale di Parknasilla

Nel sud dell'Irlanda, la ferrovia più importante fu il Great Southern and Western Dublin-Cork Link che aprì nel 1849. Le escursioni furono promosse e gli alberghi di villeggiatura che furono costruiti dovevano rifornire i clienti con la nuova linea ferroviaria. Nuove porte si aprirono per Parknasilla verso l'inizio degli anni 1890, quando nel 1893 Kenmare divenne il capolinea della linea ferroviaria. Successivamente, due anni prima, la tenuta di Derryquin fu nel 1891 dalla famiglia Bland in vari lotti. Il vescovo Graves di Limerick che aveva affittato la parte della proprietà per un lungo periodo dai Bland, acquistò in un lotto, e solo poco tempo dopo vendette la proprietà al Great Southern Hotel Group.

L'architetto

James Franklin Fuller

Il 1° maggio 1895, l'Hotel Parknasilla aprì, il nome Parknasilla che significa "Il campo dei salici" cominciò ad apparire sulle mappe. Si riferiva anche come "Bishops House Hotel, Parknasilla". Anche la storia della costruzione dell'architettura è interessante. L'eminente architetto James Franklin Fuller fu scelto dalla Great South and Western Railway, prima del 1895. Fuller stesso ha lasciato un'eredità incredibile, è stato responsabile dei progetti di alcuni degli edifici più iconici d'Irlanda come l'Abbazia di Kylemore, il Castello di Ashford, il Kenmare Park (formalmente il Great Southern Kenmare) e Farmleigh House.

Il suo legame familiare con Parknasilla

La connessione Bland

Nato nel 1835 a Kerry, era l'unico figlio di Thomas Harnett Fuller di Glashnacree dalla sua prima moglie, Frances Diana, una figlia di Francis Christopher Bland di Parknasilla dn Derryquin Castle. I Bland erano davvero sinomimi di Parknasilla per oltre due secoli, e un nuovo capitolo per il futuro di Parknasilla aveva ora un incredibile legame con il suo passato.

La domanda porta a

Un nuovo hotel

L'hotel iniziò originariamente in quella che era conosciuta come "The Bishops House", ma nel 1897 fu scelta una posizione migliore per un nuovo hotel. Il nuovo Parknasilla Hotel si affacciava sulla baia di Kenmare e offriva ai suoi ospiti una vista mozzafiato sull'Oceano Atlantico. I servizi del nuovo hotel includevano bagni turchi con acqua di mare calda e fredda, sale di lettura e giochi e bagni su ogni piano. Questa decisione venne dopo una domanda senza precedenti che superava di gran lunga l'offerta.

Una forte affiliazione

George Bernard Shaw

I primi ospiti noti del Parknasilla includevano l'iconico drammaturgo, critico e attivista politico George Bernard Shaw. Shaw era un visitatore regolare di Parknasilla e scrisse parti sostanziali di alcune delle sue opere più conosciute, come la sua commedia "St Joan" durante il soggiorno a Parknasilla. Shaw una volta scrisse di Parknasilla mentre era in residenza nel 1925 che "Un luogo di lunghe viste sul mare e intricate passeggiate tra felci e fucsie, rocce e rododendri, a castelli bruciati persi tra i boschi e lungo le varie dita di terra che puntano a sud-ovest nel caldo Atlantico questo luogo non appartiene a nessun mondo in cui voi o io abbiamo mai lavorato o vissuto ...........it è una parte del nostro mondo dei sogni."

Un tocco del destino

La quasi scomparsa dell'hotel Parknasilla

Solo tre anni prima l'hotel potrebbe aver subito un destino diverso. Secondo T.J Barrington durante "The Troubles", gli incendiari vennero a bruciare il Parknasilla Hotel solo per essere disertati al vicino Derryquin Castle che era di proprietà dell'impopolare padrone di casa Colonol Warden. Questo venne dall'intervento di un membro del personale dell'hotel che spiegò quanto lavoro sarebbe stato perso nella regione se l'hotel fosse stato bruciato.

Gli anni '30

Un forte mercato interno

Nel 1925, la Great Southern and Western Railway si amalgamò con tutte quelle compagnie ferroviarie che operavano interamente all'interno dello stato irlandese per formare la Great Southern Railways. Negli anni e nei decenni a venire l'hotel subì molti alti e bassi, le condizioni economiche mondiali del 1930 erano difficili e nel 1939 le entrate da trasporto erano scese di 2,05 milioni di sterline e quelle da passeggeri di 1,27 milioni. Tuttavia c'era ancora un forte mercato interno, come ricordato da Lady Swifen che ricordava la fine degli anni '30 di Parknasilla: "Ci andavamo la sera. Dopo cena si ballava e più tardi incontravamo gente di Dublino". L'hotel si espanse e una nuova ala fu aggiunta e il terzo piano fu costruito negli anni '40.

1940s

Effetto della seconda guerra mondiale sulla ferrovia

Gli anni '40 e la seconda guerra mondiale ebbero un profondo effetto sulla rete ferroviaria. Anche se il paese era neutrale, "l'emergenza" portò a una grave mancanza di carbone di alta qualità in Irlanda, e la dipendenza dall'importazione dall'Inghilterra fu grave. Alternative come la combustione di torba ebbero poco successo e la maggior parte delle tratte non suburbane furono limitate solo al lunedì o al giovedì. Nel 1945, Great Southern Railways divenne parte di un'organizzazione generale di trasporto chiamata Coras Iopmpur Éireann che fu nazionalizzata.

 

 

1940's

Ricordi

La clientela di Parknasilla sembrò cambiare anche in questo periodo con i ricordi degli ospiti che sono stati ricordati. Il defunto signor Justice Dermot Kinlen, un amante dell'hotel, ha ricordato la sua visita all'hotel come studente per essere eccezionalmente impressionato dal cibo meraviglioso, tuttavia sentiva che "l'hotel era pieno di camicie di roba".
Anche il defunto John Mulhern, uno dei perosnali da corsa più appariscenti d'Irlanda, ricorda di aver visitato l'hotel con i suoi genitori negli anni '40 e '50 e dice: "Tutti quelli che erano qualcuno vi soggiornavano, dice... Era un luogo ideale per i ricchi vescovi mosignori e i parroci molto ricchi che ricevevano bombe di denaro dai loro parrocchiani".

1950's

Ricordi

L'ex Head Hall Porter e ora defunto Tom Doyle, ha iniziato a Parknasilla nel 1951. Ricorda che Parknasilla era "l'albergo" in Irlanda e quasi l'ottanta per cento degli ospiti erano inglesi. Per tutti gli anni '50 e '60, il culmine della sua giornata era stare dietro la scrivania dei facchini la sera e guardare le coppie che scendevano le scale per la cena in abito da sera. Se vedevi qualcuno scendere a quell'ora in abito domenicale, dicevi "Cristo, da dove viene?", ricorda Doyle, "era sempre in completo da sera".

1950's

Ricordi

Il defunto Sir Christopher Bland ricorda di aver visitato l'hotel nel 1956. Il viaggio era il suo regalo per la fine della scuola. Era un grande lusso", dice, "stare in un grande albergo". L'hotel era "pieno di clienti abituali, metà dei quali inglesi e molto orientati alla famiglia".

La visita di

Il principe Rainer e la principessa Grace di Monaco

Il portiere della sala e l'ex capo barman Sonny Looney dichiarò nel 1959. Questo fu lo stesso anno in cui la ferrovia di Kenmare chiuse - così finì l'associazione di Parknasilla con le ferrovie. Nel 1961 il principe Rainer e la principessa Grace di Monaco e i loro figli soggiornarono nell'hotel. Non hanno bevuto nel bar" ricorda Looney, che all'epoca era ancora una recluta, "ma ho avuto modo di incontrarla e di servirla. Le ho servito da bere nella loro stanza". La sera gli ospiti reali frequentavano il ristorante dell'hotel per la cena. L'hotel era pieno di sicurezza. C'era stata una minaccia di rapimento altrove in Europa. Il Restaurant Manager Jackie Moriarty ha iniziato nel 1969. Ricorda che la maggior parte degli ospiti erano inglesi, ma questo cambiò quando iniziarono i Troubles nel Nord.

1969 Visita dell'ex presidente francese

La visita di Charles De Gaulle

Negli anni successivi Parknasilla è stata testimone dei capricci e dei capricci di altri visitatori.

Come la visita di Charles De Gaulle nel 1969. Era alloggiato sotto stretta sorveglianza nella porta accanto a Reenafura. Si pensava che potesse essere protetto meglio lì ed era più isolato. Ma era 'servito' dall'hotel. La stampa scese a Parknasilla. La sicurezza era estremamente stretta. Tom Doyle, il facchino di Parknasilla, aveva ricevuto severe istruzioni dai funzionari del governo. Era incaricato di consegnare documenti e posta al presidente. La sua prima consegna evoca le immagini di "The day of the Jackal". Ha parcheggiato la sua auto nel cortile di Reenafurra. 'Mentre mi avvicinavo alla porta, sono passato davanti a una finestra aperta', ricorda Doyle, 'e ho dato un'occhiata dentro. C'era DeGaulle e sua moglie che stavano cenando. Avrei potuto prenderlo in testa". Parigi trattenne sicuramente il respiro.
Fu una delle ultime apparizioni pubbliche di De Gaulles che morì poco tempo dopo, nel 1970. Il suo funerale fu uno dei più grandi nella storia dello stato di Francia.